Come eseguire la manutenzione delle lame per sega a nastro

Come prendersi cura di una lama per sega a nastro
07/09/2018

Ciao! Oggi ho deciso di scrivere un articolo molto importante per tutti coloro che utilizzano le lame per sega a nastro e che intendono massimizzare l’efficacia di taglio e la durata della lama stessa, oltre che mantenere efficiente la sega. È fondamentale infatti abituarsi a fare la manutenzione della lama anche per evitare rotture improvvise della stessa che ti costringerebbero a perdere il tuo prezioso tempo per sostituirla oppure, nel malaugurato caso in cui tu non avessi una seconda lama (mai acquistare solo una lama! almeno 2 per sicurezza, sempre), ad interrompere il lavoro che volevi completare con tanta ansia.

Per prima cosa devi accertarti che quando inizi un lavoro, la lama che monti sulla sega deve essere perfettamente pulita ed affilata.

Per quanto riguarda la pulizia, assicurati che i residui della precedente lavorazione siano stati rimossi (esistono dei prodotti specifici per la pulizia degli utensili, basta cercarli anche online – Un esempio è TOOLSNER 3.0 che è molto concentrato https://www.amazon.it/dp/B079Y7DDKX …oppure passa uno straccio che sarà meglio di niente).

Per quanto riguarda l’affilatura, i denti devono essere belli taglienti (attento a non tagliarti le dita per verificarlo! Basta sfiorarli o per i più esperti esaminarli ad occhio nudo) e se la lama è nuova questo dipenderà dal fornitore della stessa. Evita di acquistare lame dai grossi fornitori multi utensili perché è molto difficile che potrai ottenere un prodotto ben affilato come ti potrebbe dare invece chi è specializzato sulle lame e fa questo lavoro con passione da diverse decine di anni!

Una volta verificate le premesse, in base al lavoro che devi fare, dovrai fare dei semplici interventi per continuare a fare andare le cose nel verso giusto.

Se ad esempio stai tagliando della legna da ardere verde e resinosa, la lama tenderà ad impastarsi e presto si intaserà di resina, scorrendo e tagliando male. Per evitare tutto ciò dovrai passare sul lato esterno della lama (quello NON a contatto con la sugherite ed il volano) un pennello bagnato di nafta (gasolio) e olio, con una frequenza di circa 20 minuti. (Puoi utilizzare anche uno sgrassatore come TOOLSNER 3.0 diluito 1/3 o un refrigerante a piacere)

In questo modo, oltre a mantenere la lama pulita, la manterrai lubrificata riducendo quindi il rischio di rotture ed intasamenti che impedirebbero il completamento del lavoro.

Sul lato interno della lama invece NON è consigliabile spennellare la miscela di nafta e olio perché si andrebbe ad inquinare la sugherite la quale sarebbe una calamita per i trucioli di legno. Quello che è importante fare è, come già detto in precedenza, assicurarsi che al momento del montaggio della lama questa sia pulita e non ci sia sporco e residui di legna fra la lama e la sugherite/volano (in caso di necessità soffiare con aria compressa).

Se invece si sta tagliando della legna asciutta o, meglio ancora, delle tavole rettificate, non è necessario passare il pennello come descritto sopra ma è sufficiente pulire la lama prima del montaggio sulla sega come abbiamo già visto.

Questo consiglio è invece rivolto solamente ai legnaioli professionisti, che tagliano molti quintali di legna ogni giorno ed hanno bisogno della massima efficienza della propria lama: ogni 1,5 – 2 ore sostituite la lama e montatene una nuova o una che ha riposato per almeno lo stesso tempo. In questo modo eviterete che la lama si stressi troppo a causa del calore e dello sforzo di taglio, evitando una numerosa serie di problemi come la rottura improvvisa, l’aumento della lunghezza (a causa della dilatazione la lama non andrà più precisa sul volano) e la perdita rapida del filo.

Infine, una volta terminato il lavoro, ricordati sempre di allentare la lama sul volano per evitare che si dilati o ritiri troppo in base al tempo e temperatura dell’ambiente.

A questo punto dovrai valutare se è arrivato il momento di portare la lama ad affilare e te ne accorgerai sfiorando i denti con un dito (fa attenzione…) o, se sei abbastanza esperto, esaminandola ad occhio nudo.

Mi raccomando di scegliere sempre un affilatore esperto, con un’esperienza di almeno 40 anni, per evitare che possa compromettere l’efficacia di taglio della tua lama o addirittura indebolirla e renderla propensa a rotture improvvise (possiamo suggerire qua un servizio online che è Utensile Affilato, affilatura utensili per lame a nastro/ )

Un altro criterio, seguito dai taglialegna professionisti, per capire se è il momento di affilare la lama è quello di contare i quintali di legna tagliati. Una buona lama permette di tagliare circa 200 quintali di legna (più o meno, dipende da tante variabili, prendi il numero come esempio) senza dover essere ri affilata mentre una lama professionale come CROCOBLADE, grazie al dente temperato con il processo CROCOTOP, ti garantisce il taglio di almeno 300 quintali di legna facendo anche meno fatica!

Con CROCOBLADE ritarderai la necessità di affilatura e guadagnerai quindi tempo da dedicare in modo produttivo alla tua attività. Non ci credi? Leggi alcune delle recensioni di chi ha già utilizzato le lame CROCOBLADE qui: 

https://www.crocoblade.com/feedbacks

e corri subito ad acquistare la tua prima lama per sega a nastro per legno Crocoblade

che ti verrà spedita direttamente a casa tua con corriere espresso in 24/48h (ATTENTO, quelle da spessore 6 e 10 hanno bisogno di più tempo, ma c'è un avviso molto visibile quindi non dovrebbe essere una sorpresa per te!)

A presto.
Mauro

PS:

ah quasi dimenticavo…sei coperto dalla garanzia 100% soddisfatto o rimborsato, quindi non rischi nulla ma hai solo da guadagnare!

Lascia un commento